L'aspetto della sicurezza dei dati, oggi, è assolutamente vitale.

La comparsa di attacchi da parte di pirati informatici basati sul “cryptolocker“, costringe a rivedere ogni aspetto della configurazione delle cartelle condivise in rete, dei permessi di accesso e delle politiche di backup dei dati sui dispositivi di rete atti a questo scopo (nas), per ridurre al minimo i danni di un eventuale infezione.

Oggi accade sempre più spesso di avere la necessità di accedere ai propri dati anche al di fuori della sede aziendale, oppure è facile trovare realtà aziendali con sedi distribuite sul territorio. In questi casi, la soluzione non può essere che una: la rete privata virtuale (VPN). Tramite l’implementazione di questa tecnologia, è possibile essere sempre in connessione con i dati aziendali, ricevere copia delle mail sul proprio smartphone o tablet, controllare sistemi di videosorveglianza, lanciare stampe da remoto o stampare in locale dati che risiedono in remoto.